Viaggio fotografico in kirghizistan

5-14 luglio 2024

 

Hai la passione per la fotografia?
Parti con me per un viaggio fotografico in un paese meraviglioso, ancora lontano dalle rotte del turismo di massa: il Kirghizistan.

leggi il programma

MAX. 10 PERSONE

Parti con me per esplorare le bellezze e la cultura del Kirghizstan, e catturare il tutto in immagini memorabili!

Perché scegliere questo viaggio?

  • Immortaleremo la cultura kirghisa: ogni giorno sarà un capitolo unico da catturare. Creeremo un eccezionale portfolio fotografico, ritraendo la diversità culturale kirghisa.
  • Faremo delle sessioni fotografiche di reportage: sono una fotografa specializzata nel reportage di viaggio e per ogni giornata ho organizzato dei workshop sul campo per portarvi nel mondo della fotografia di reportage. Che siate fotoamatori o già navigati nella fotografia, apprenderete tecniche e segreti per immortalare al meglio il vostro viaggio e, soprattutto, le persone.
  • La sera non ci daremo la buonanotte prima di aver visto le foto della giornata! Un fotografo in viaggio non va mai a letto prima di aver scaricaro la propria SD e aver visto gli scatti prodotti nella giornata. Perciò, alla sera ci metteremo comodi e condivideremo le storie catturatte, ci confronteremo e coglieremo nuovi spunti.
  • Soggiorneremo sotto i cieli stellati in yurte autentiche: dormiremo in yurte tradizionali, immerse nella maestosità del Kirghizistan. Sotto cieli stellati spettacolari, vivremo un’esperienza autentica e avvolgente.
  • Parteciperemo a un festival tradizionale kirghiso: un’opportunità unica per immergerci nella cultura kirghisa partecipando a un tradizionale festival. Sarà un’esperienza indimenticabile che arricchirà il viaggio di colori, suoni e tradizioni uniche di questa affascinante terra.
  • Pubblicheremo un libro fotografico! Al termine del viaggio selezionerò gli scatti migliori di  ciascun partecipante per creare un libro-catalogo fotografico, un ricordo tangibile dei vostri scatti indimenticabili.

Impression of Nomadic Life

Un viaggio fotografico in Asia, nelle terre selvagge del Kirghizistan

Aquila cacciatore kirghisa

In questa esperienza fotografica, esploreremo le vette del Kirghizistan per immortalare tradizioni, usanze e stili di vita ancora autentici, incontaminati dalla globalizzazione.

Bisogna essere fotografi professionisti per partecipare o disporre di attrezzature professionali? Assolutamente NO!

È aperto a tutti gli appassionati di fotografia di reportage, che amano raccogliere scatti per collezionare racconti dal mondo.📸

Serve solo tanta passione, voglia di conoscere e di esplorare, di condividere e lasciarsi coinvolgere da storie e racconti.
Dallo smartphone alla macchina fotografica, porta qualunque cosa tu abbia a disposizione! Non sarà lo strumento a fare la differenza nei tuoi scatti in questo viaggio!

Vi accompagnerò durante l’intero viaggio, in quanto fotografa specializzata in reportage, pronta ad insegnarvi le tecniche essenziali per creare un autentico diario fotografico del nostro viaggio.

Il concetto di reportage – termine di derivazione francese – denota un genere fotografico che investiga e documenta vari aspetti della realtà, sostituendo la parola scritta con la potenza comunicativa delle immagini.

L’obiettivo è narrare una storia. In questo caso, la storia di un popolo e dei suoi territori (un reportage etnografico, oltre che di viaggio). È essenziale essere in grado di “immergersi nell’azione”, comunicando con le immagini sensazioni precise di ciò che accade in un dato momento.

Non vi è richiesto di essere fotografi professionisti o di possedere attrezzature tecniche specifiche per partecipare a questo viaggio. Uno smartphone sarà più che sufficiente, poiché non cerchiamo immagini tecnicamente perfette, ma piuttosto scatti che sappiano narrare una storia.

Prima della partenza faremo una lezione preliminare in live streaming, per apprendere le basi del reportage fotografico.

Durante il viaggio ogni giorno riceverete indicazioni per la sessione fotografica del giorno e ogni sera potremo rivedere insieme gli scatti, condividendo le impressioni della giornata.

Dopo il viaggio, selezioneremo le foto più suggestive e creeremo un catalogo fotografico personalizzato, in modo che possiate conservare su carta la narrazione del vostro viaggio fotografico!

Perché proprio io?

ragazza mentre scatta una fotografia con una macchina fotografica reflex

Laureata inLettere – Editoria e Giornalismo, ho conseguito un Master in Reportage di Viaggio e in seguito mi sono specializzata in Media, Comunicazione Digitale e Giornalismo.

Appassionata di scrittura, fotografia e viaggi, sono una giornalista pubblicista e dal 2009 scrivendo per periodici e testate web.

Nel 2019 sono partita alla volta dell’Africa per realizzare un reportage a seguito della pace firmata tra Eritrea ed Etiopia – un progetto in collaborazione con il MAECI – Ministero degli Affari  Esteri e della Cooperazione Internazionale,  l’Ambasciata Italiana ad Asmara, Lonely Planet Italia e Nikon School. Ho poi partecipato alla mostra fotografica collettiva “A Passage to Ethiopia and Eritrea” esposta ad Asmara e Addis Abeba e alla narrazione visuale della stessa presso il MACRO – Museo d’Arte Contemporanea a Roma.

Dal 2020 collaboro con la Repubblica, scrivendo per le Guide ai Sapori e ai Piaceri.

Infine, mi occupo di comunicazione digitale, marketing e creazione di contenuti per siti web e social media, collaborando con Enti del Turismo internazionali, e come docente di Comunicazione e Reportage Fotografico presso ACT – Accademia Creativa Turismo di Roma.

ITINERARIO e programma DI VIAGGIO

mappa con le tappe del viaggio fotografico in kirghizistan

5-6 luglio: benvenuti a Bishkek!

  • Partenza in autonomia da Roma FCO o Milano MXP per Bishkek, con scalo a Istanbul.
  • Incontro all’aeroporto di Istanbul e volo notturno per Bishkek.
  • Arrivo a Bishkek alle 8:45, transfer in hotel, e tempo per rilassarsi fino alle 11:00.
  • Escursione al mercato locale di Osh, con focus sulla cucina tipica.
  • Partenza per la valle di Suusamyr attraverso panorami mozzafiato e il passo di Too Ashuu a 3100 metri.
  • Pernottamento nel complesso di Baitur, con dimostrazione della produzione di Kumuz.

Sessione fotografica del giorno:

il mercato locale di Osh e la produzione della birra kirghisa.

Il mercato è un autentico teatro della vita quotidiana, dove potete contemplare persone immerse nelle scelte dei prodotti alimentari e nelle contrattazioni sui prezzi. Coglieremo questa straordinaria opportunità per dare inizio a un arricchente capitolo nel nostro portfolio fotografico!

Inoltre, avremo l’opportunità di catturare ogni fase affascinante della produzione e lavorazione del latte di cavallo, destinato a diventare il celeberrimo Kumuz, una bevanda intrisa di tradizione kirghisa.

immagine di un banco del pane al mercato locale di Osh in Kirghizistan

7 luglio: Festival tradizionale a Kojomkul

 

  • Colazione in hotel e partenza per il villaggio di Kojomkul per il Festival tradizionale kirghizo.
  • Spettacoli tradizionali, caccia con l’aquila, Horse Games, e pranzo al festival.
  • Partenza per Kochkor, cena presso una famiglia kirghiza e assaggio di “Besh Parmak”.
  • Pernottamento al family hotel Nomad Lodge.

Sessione fotografica del giorno:

Festival tradizionale kirghiso.

Cattureremo immagini straordinarie dei costumi tradizionali, osservando da vicino gli acclamati Horse Games kirghisi (Kok-Boru), partecipando a esibizioni di danze e canti autentici e gustando prelibatezze della locale tradizione culinaria.
immagine di un uomo con un grande uccello durante gli horse games, un festival tradizionale, in kirghizistan

8 luglio: campo di yurte nel “Paradiso dei Nomadi”

 

  • Colazione in hotel e visita alla cooperativa femminile di Altyn Kol per la produzione di tappeti in feltro.
  • Partenza per il lago di Song Kul, “paradiso dei nomadi”, con pernottamento in yurte.
  • Cena nella yurta comune con osservazione stellare.

Sessione fotografica del giorno:

la produzione di tappeti in feltro.

Visiteremo la cooperativa del feltro e scatteremo foto alle donne impegnate nella produzione di tappeti tipici: i Shiyrdak, donati alle spose come corredo. Il feltro viene trattato schiacciandolo a ritmo di musica e danze locali.
donne in kirghizistan lavorano il feltro per realizzare tappeti

9 luglio: vita nomade e attività libere

 

  • Colazione nella yurta comune e giornata libera.
  • Incontri con famiglie di pastori locali, sessioni fotografiche, escursioni a cavallo o trekking guidati.
  • Cena e pernottamento in yurta.

Sessione fotografica del giorno:

la vita quotidiana delle famiglie nomadi.

Conosceremo famiglie di pastori locali e grazie alla nostra guida, che ci farà da tramite, scopriremo le loro storie e impareremo a raccontarle attraverso le immagini.
una donna e i suoi figli davanti a una yurta in kirghizistan

10 luglio: costruzione di yurte e arrivo al lago Issyk-Kul

  • Colazione nella yurta comune e transfer al lago di Issyk-Kul.
  • Visita alla famiglia di Kyzyl-Tuu per la costruzione di yurte e dimostrazione di caccia con l’aquila a Bokonbaevo.
  • Arrivo al campo di yurte, escursione al canyon di Skazka, cena e pernottamento.

Sessione fotografica del giorno:

la costruzione delle yurte e la caccia con l’aquila.

Immortaleremo la costruzione di una yurta, dall’arte della lavorazione del legno alla disposizione delle pelli per garantire un calore avvolgente.

Inoltre, un’altra tappa fotografica in programma sarà la straordinaria caccia con l’aquila, una tradizione ancora molto viva in Kirghizistan e in alcune nazioni confinanti, come la Mongolia.

uomini a lavoro per costruire una yurta in kirghizistan

11 luglio: rock n’ roll kirghiso

  • Colazione nella yurta e partenza per Karakol.
  • Visita alla lavorazione del legno a Kyzyl Tuu, pranzo con una famiglia Uighur.
  • Scoperta della produzione del “Komuz” a Svetlaya Polyana e visita alla gola di Jety-Oguz.
  • Cena presso una famiglia uzbeka e pernottamento in hotel.

Sessione fotografica del giorno:

la lavorazione artigianale del legno e la musica kirghisa

In questo contesto, il legno, tra le risorse più ampiamente disponibili, è sottoposto a varie tecniche di lavorazione per dar vita a una varietà di oggetti. Avremo l’occasione di documentare il processo di produzione delle selle kirghise, partendo proprio dal legno, e di esplorare la costruzione del Komuz, la celebre chitarra a tre corde che caratterizza la musica kirghisa.

Inoltre, avremo il privilegio di catturare uno spettacolo musicale unico, in cui alcune donne eseguiranno il Komuz con una tecnica straordinaria.

giovani donne in kirghizistan suonano tradizionali strumenti musicali costruiti con lavorazione artigianale del legno

12 luglio: cooking class

  • Colazione e partenza per il parco naturale di Chon-Kemin.
  • Visita a petroglifi a Cholpon-Ata e arrivo in una guesthouse di montagna.
  • Serata di relax con la preparazione del “Boorsok” e cena sulla terrazza della guesthouse.
  • Pernottamento in guesthouse.

Sessione fotografica del giorno:

la tradizione culinaria in Kirghizistan.

Cattureremo immagini della preparazione del Boorsok, un pane fritto con una tecnica speciale che rappresenta una delizia autentica della tradizionale cucina locale.
una donna mostra un grande recipiente di ferro con al suo interno pane tipico del kirghizistan

13 luglio: la capitale e le tradizioni kirghise

  • Dopo la colazione, rientro a Bishkek con visita alla torre di Burana.
  • Visita guidata della città, sistemazione in hotel e cena con spettacolo di danze e musica tipiche.
  • Pernottamento in hotel.

Sessione fotografica del giorno:

street photography a Bishkek e spettacolo di danze tradizionali.

Oltre a catturare immagini uniche durante la passeggiata guidata per la capitale, potremo fotografare lo straordinario spettacolo di danze e musica tradizionali che seguirà la cena.
bambine kirghize

13 luglio: bye bye Kirghizistan!

  • Colazione in hotel e transfer all’aeroporto di Bishkek.
  • Volo di rientro per Roma FCO o Milano MXP alle 10:10 con scalo a Istanbul.
immagine di bambine kirghise
immagine di yurte in kirghizistan
artighiano del kirghizistan
immagine della chiesa russa ortodossa in kirghizistan

chi ti accompagnerà in questo viaggio:

isabella bradascio

Isabella Bradascio

Giornalista e fotografa di viaggio

Beatrice Giuggioli

Travel designer e accompagnatrice turistica certificata

Cosa comprende la quota?

  • Accompagnatore dall’Italia
  • Guida locale (parlante inglese) presente durante l’intero viaggio
  • Fotografa dall’Italia specializzata in  reportage di viaggio
  • Pre-partenza: lezione introduttiva al reportage in diretta streaming
  • Post-viaggio: selezione delle migliori immagini dei partecipanti per la pubbblicazione di un libro fotografico (che ciascun partecipante riceverà per posta)
  • Workshop di fotografia di reportage per ogni giorno di viaggio
  • Riunione di confronto dei partecipanti ogni sera del viaggio, analisi delle immagini prodotto, photo editing e approfondimenti fotografici
  • Esperienze culturali del prongramma: produzione della birra kirghiza, lavorazione di tappeti tradizionali, produzione di selle e strumenti musicali in legno, costruzione di yurte, caccia con l’aquila, spettacolo di danze e musiche tradizionali nella capitale
  • Tutti i trasferimenti
  • Pernottamenti in stanze doppie in hotel e guesthouse
  • 3 notti nelle yurte, ciascuna da 4 persone
  • Pensione completa
  • Acqua naturale a disposizione durante tutto il viaggio
  • Assicurazione medico/bagaglio

Supplementi

  • Stanza singola per tutte le notti (tranne quelle in yurta): €184
  • Horse Games tradizionali del secondo giorno: €230 per l’intero gruppo
  • Escursione a cavallo al lago di Song-Kul: circa €23 a persona

Cosa non comprende la quota?

  • Voli di linea a/r per Bishkek (prenotabili in autonomia o richiedibili all’agenzia Italstar Travel che cura l’organizzazione dell’intero viaggio)
  • Mance
  • SIM telefonica (richiedibile prima della partenza e pagabile in loco)
  • Assicurazione annullamento AXA All Risks
  • Extra personali
  • Tutto ciò che non è indicato in “Cosa comprende la quota?”

allora, parti con noi?

Per prenotare il tuo posto o richiedere ulteriori informazioni, scrivimi:

Cosa aspetti a prenotare il tuo posto?

un uomo e un bambino con in mano un'acquila ciascuno in kirghizistan

il viaggio è organizzato da:

Direzione tecnica:
Italstar Travel di Barbafina Roberto
P. IVA 03482070541
http://www.italstar.it