Odissea di un abete bianco

La festa della Pita di Alessandria del Carretto   Calabria settentrionale, Alessandria del Carretto, minuscolo centro abitato del cosentino, ultimo baluardo calabro letteralmente a un passo dall’affollamento degli aspri e selvaggi calanchi lucani. Dopo che nel lontano ‘600 un boscaiolo ebbe trovato un’immagine di Sant’Alessandro Papa Martire all’interno di un tronco d’abete, si cominciò a …

La storia di Barid

La storia di Barid: alunno per un giorno di un laboratorio di fotografia

Questa è la storia di Barid. Barid ha 17 anni e viene dall’Albania. Barid, una persona vera, con una storia vera, di cui ho fatto la conoscenza… vera. Barid, un nome inventato. Ho conosciuto Barid durante un laboratorio di fotografia per minori non accompagnati di un centro d’accoglienza romano. È buffo come oggi sei lì, …

Cosa vedere sul lago di Como

Cosa vedere sul lago di Como: ville storiche e natura

Il lago di Como è una delle zone più belle e paesaggisticamente più affascinanti e romantiche d’Italia.  Soprattutto per gli amanti della letteratura, quel ramo del lago di Como è un disegno che affascina e che, spesso, è nel nostro immaginario pur non avendolo mai visto. Certamente una toccata e fuga non basterà per assaporarne …

Amsterdam – Passeggiate bidimensionali

Ritornare al punto di partenza è sempre un ottimo modo per ricominciare a esplorare. La stazione centrale costituisce un riferimento troppo comodo perché sia messo da parte. Dalla disordinata scacchiera di partenze e arrivi, con la Centraal alle spalle, si decide spesso di puntare a Est e attraversare un’area tutto sommato rassicurante, poiché costellata di …

1°maggio OnTheRoad – Prima tappa: Matera

Cercavo un suono onomatopeico che riproducesse il graffiare della gatta sulla porta ma niente da fare, non ce l’ho fatta. Be’, c’è la mia gatta che “bussa” alla porta della mia camera e con assiduità esclama Miaaaaooo, più pecisamente Maaaooouuu, questa l’ho beccata, almeno. Io sto dormendo. Poi mi sveglio. Che cazzo, Cassa’… mi alzo, …

La fantasia omicida e il mare ad aspettarmi

Ricordo bene quel pezzo lì, accantonato, al quale devo semplicemente improvvisare un finale. Improvvisare poi, quale novità. Ricordo ancora quella domenica, era il 30 Ottobre. Ricordo bene che fosse domenica, non la data che sono andato appena a leggere, su. Insomma, era domenica e dovevo dormire. Dovevo, sì. Io sono tra quelli che “ma sai, …

Amsterdam – Vecchi balocchi urbani

Sta calando il sole mentre il treno riparte alle mie spalle. Un Aprile gelido si accovaccia sotto l’enorme volta della Centraal Station, che accoglie vento freddo, nomadi e turisti. Amsterdam mi stringe la mano con l’inganno del crepuscolo, i cui colori caldissimi si prendono gioco degli umani e li rendono ancor più sensibili alla diafana …